lunedì, Gennaio 30, 2023
HomeNotizie di CronacaIl finanziere difende Woodcock: Vannoni interrogato dal pm

Il finanziere difende Woodcock: Vannoni interrogato dal pm

L’interrogatorio di Filippo Vannoni, ex consigliere economico di Palazzo Chigi, svolto a Napoli il 21 dicembre 2016 nell’ambito dell’inchiesta Consip, “e’ stato condotto all’80% da Woodcock, e altre domande le ha fatte la dottoressa Carrano, ma mai ci sono state domande da parte della polizia giudiziaria. Non e’ vero che Woodcock e Carrano lasciano dirigere gli interrogatori dalla pg”. Lo ha detto il capitano della Gdf Sebastiano Di Giovanni, all’epoca in servizio presso il nucleo polizia tributaria di Napoli, che era presente con altri ufficiali di polizia giudiziaria – l’ex capitano del Noe Gianpaolo Scafarto e il maresciallo dei carabinieri Brachetti – all’interrogatorio di Vannoni.

Filippo Vannoni, presidente di Publiacqua

“Io non dissi una parola, cosi’ come Brachetti – ha affermato davanti alla sezione disciplinare del Csm, di fronte alla quale i pm di Napoli Woodcock e Carrano devono rispondere di presunte violazioni relative proprio all’interrogatorio di Vannoni, sentito come persona informata sui fatti e non come indagato – Scafarto ha interloquito brevemente con il pm, ma mai domande dirette”. Anche per quanto riguarda la verbalizzazione, il teste ha affermato che “e’ stata Woodcock a farla, non certo Scafarto, a cui e’ stato solo detto di chiudere il verbale con l’orario in cui l’interrogatorio e’ terminato”.

Articoli Correlati

- Advertisement -