Incendio Caserta

L’incendio a Caserta si sviluppato in una zona abitata

L’incendio a Caserta è solo l’ultimo di una serie che non ha smesso di colpire la Terra dei Fuochi neanche durante l’estate. L’incendio ha avuto origine tra viale Borsellino e via Falcone, nella folta vegetazione dove si trovavano anche numerosi rifiuti abbandonati. La zona dove è scoppiato pur essendo periferica è densamente popolata e conta numerose numerose abitazioni e supermercati.

Dalla metà di agosto sono numerosi gli incendi di sterpaglie e rifiuti scoppiati in Campania, soprattutto nel capoluogo della Reggia e sul Vesuvio.

ad

Tra l’erba alta, anche rifiuti abbandonati hanno preso fuoco, rendendo l’aria irrespirabile e riducendo anche la visibilità, con conseguente difficoltà per la circolazione delle auto. L’incendio è scoppiato a poche decine di metri dal Comando dei Vigili del Fuoco permettendo un rapido intervento. I pompieri, infatti, sono riusciti a domare le fiamme in breve tempo.