domenica, Luglio 3, 2022
HomeNotizie di CronacaIn terapia intensiva a Napoli dopo il vaccino AstraZeneca, la famiglia: non...

In terapia intensiva a Napoli dopo il vaccino AstraZeneca, la famiglia: non aveva patologie pregresse – VIDEO

La 54enne napoletana è ricoverata in condizioni gravissime presso l’ospedale del Mare: era stata vaccinata con il lotto AstraZeneca ABV5811, in via di sequestro in queste ore in tutta Italia.

Sonia Battaglia, di 54 anni, vaccinata con il lotto AstraZeneca ABV5811, in via di sequestro in queste ore in tutta Italia, si trova ricoverata in terapia intensiva, in condizioni gravissime, presso l’Ospedale del Mare a Napoli. La notizia, poi confermata dai sanitari, è stata diffusa dai familiari della donna, che hanno sottolineato, attraverso un video, come la stessa non soffrisse di alcuna patologia pregressa e si trovasse in un ottimo stato di salute fino a qualche giorno fa, quando la situazione è degenerata.

“Mia sorella – a parlare è Antonio Battaglia, fratello di Sonia – ha fatto AstraZeneca il 1 marzo. E’ sempre stata in ottima salute, ma adesso si trova in coma, con una emorragia cerebrale e vari trombi. I medici ci hanno dato pochissime speranze. Mando questo messaggio perché vorrei arrivasse a più persone possibili, fino al ministro della Salute per fermare questo vaccino. Non sono un no-vax, tutti sono liberi di farselo, però questo in particolare sta portando gli stessi sintomi a coloro che muoiono o si trovano in situazioni gravi, quindi è chiaro che c’è una correlazione. Mia sorella non meritava di stare lì in ospedale”.

Leggi anche...

- Advertisement -