Incuranti delle misure di sicurezza, tre napoletani si sono diretti a Roccabascernana.

Una scorta di carne buona per l’irrinunciabile grigliata di Pasquetta e’ costata cara a tre napoletani che non sono riusciti neppure a mettere a segno l’affare. Sono arrivati in taxi da Napoli a Roccabascernana di prima mattina per rifornirsi in una macelleria di fiducia. Ma proprio la presenza insolita di un taxi nel piccolissimo centro Irpino ha insospettito il sindaco, Roberto Del Grosso, che quotidianamente gira per il paese assieme ai vigili urbani per controllare il rispetto delle norme sul distanziamento sociale.

E proprio il sindaco e i vigili hanno fatto irruzione nella macelleria, sorprendendo i tre napoletani intenti a scegliere la carne da mettere in tavola nei giorni di Pasqua. I tre ovviamente non hanno potuto appellarsi ai motivi di grave necessita’ per essere venuti in Irpinia e sono stati multati e denunciati per l’inosservanza delle norme anti Covid. Per di piu’ non hanno potuto concludere l’acquisto prima di rientrare a casa sempre in taxi.

ad