Dopo la grande prestazione di domenica, Victor si è reso protagonista anche fuori dal campo, in particolare su Instagram

di Stefano Esposito

Solo cinque reti, in una stagione non particolarmente fortunata, per il giovane attaccante azzurro

ad

Protagonista di una curiosa e promettente statistica: le sue reti sono sempre arrivate insieme a una vittoria. 15 punti su 15.

Atalanta, Bologna andata e ritorno, Crotone e l’ultimo di Genova.
Un gol ogni 155 minuti nelle prime sette. Uno ogni 102 nelle ultime sette. In mezzo i tanti stop.

La media punti a partita in campionato – 2.06 con lui in campo – che scende a 1.64 quando non c’è stato. A lungo. Settantasette giorni di buio.

Merito anche di Rino Gattuso che ha avuto la pazienza di aspettarlo, motivarlo e renderlo protagonista.

L’ottimo impatto nella sfida di Torino contro la Juventus era stato un segnale incoraggiante, poi il ritorno dal primo minuto contro la Sampdoria dove ha dimostrato a tutti, finalmente, che Victor è tornato.

In campo corre e segna, sui social dimostra il suo gran cuore. Il Napoli riparte da Osimhen

L’APPELLO

Victor Osimhen si è reso protagonista anche sui social.

Tramite una storia pubblicata su Instagram, il giovane attaccante azzurro ha chiesto informazioni su una donna, senza una gamba, che vende l’acqua ai semafori.

Una maglietta con scritto “No pain no gain” (nessun dolore, nessun guadagno). Vende acqua sorreggendo con la testa un pesante catino.

“Questo è allo stesso tempo scoraggiante e di grande motivazione”.

Inevitabilmente, Osimhen torna con la mente al proprio passato, il Victor bambino, quando era lui a vendere acqua e bibite ai semafori lungo le strade di Olusosun per aiutare economicamente la sua famiglia.

Quello era il suo quartiere, a nord di Lagos in Nigeria, vicino a Oregun, dove si trova la più grande discarica della città. E proprio da lì arriveranno le sue prime scarpette da calcio, messe ai piedi per inseguire un sogno oggi diventato realtà.

Per questo, nella storia successiva, ha chiesto a chiunque la riconoscesse di non esitare a contattarlo e dargli informazioni sulla povera ragazza.

Riproduzione Riservata