Attività legate alla qualità della vita.

L’inverno e le imprese, il settore coinvolto dal periodo piu’ freddo dell’anno conta 144mila imprese in Italia e 22mila in Lombardia a settembre 2019, + 2% in cinque anni in Italia e + 4% in Lombardia. Hanno sede in Lombardia il 15% delle imprese nazionali nel settore. Il comparto da’ lavoro a 490 mila addetti in Italia, di cui 97 mila in Lombardia. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati Registro Imprese al terzo trimestre 2019.

Le grandi citta’ hanno un ruolo di traino per la richiesta di articoli invernali. In molti casi si tratta di attivita’ artigiane, con prodotti realizzati con gusto e creativita’, partire dalle botteghe di dolci tipici, fino a cappellieri e ombrellai” ha dichiarato Marco Accornero, membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi. Per Vincenzo Mamoli, membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi: “La stagione invernale orienta i comportamenti delle persone e che trovano risposte in molte attivita’ d’impresa. Si tratta di attivita’ legate alle qualita’ della vita, una risposta alle necessita’ quotidiane, che partono dalla casa e coinvolgono le famiglie e la comunita’, comprendono la tutela della sicurezza e sostengono l’attrattivita’ dei territori. Tra i protagonisti c’e’ sicuramente il saper fare artigiano che e’ sinonimo di competenza e affidabilita’“.

ad

I settori.

Sono soprattutto imprese che si occupano di impianti di riscaldamento (circa 51 mila attivita’ in Italia di cui 9.600 circa in Lombardia), pasticcerie e sale da te’ (complessivamente circa 50mila in Italia, 6mila in regione), attivita’ e articoli sportivi (12mila in Italia, 1.751 in regione), 6.552 attivita’ di sostituzione pneumatici per auto (775 in Lombardia), 4.436 palestre per lo sport indoor (925 in regione), circa 2.119 organizzatori di corsi sportivi e ricreativi (427 in regione). Tra i “settori dell’inverno” in Italia anche 1.395 cinema (236 in Lombardia), 1.227 cappellerie/ombrellai di cui 227 in Lombardia e 1150 pelliccerie di cui 306 in Lombardia. In Italia prima e’ Roma con 8.258 imprese (+1,3% in un anno, +6,8% in cinque) e con un numero di addetti complessivamente di 29 mila, seguita da Milano con 6.543 imprese (+0,4% e +10,2%) e 27 mila addetti. Seguono per numero di imprese Napoli, al terzo posto, con 5.880 attivita’ (stabile in un anno, + 3,2% in cinque), Torino con 5.527 imprese (+0,2% e + 2,7%) e Bari (3.543). Guardando al numero degli addetti, dopo Roma e Milano ci sono Torino con 16.912 addetti, Napoli (13.251), Monza Brianza (13.204).

Tra le lombarde, dopo Milano con piu’ di 6mila imprese nei settori invernali ci sono Brescia (2.976, +0,5% e 12 mila addetti), Bergamo (2.508, stabile e con 11 mila addetti), Varese (2.024 e 8 mila addetti) e Monza (1.866, +1% in un anno e + 7% in cinque e 13 mila addetti). Sopra mille imprese Pavia (1.210, +0,7% in un anno), Como (1.254, +1,7%) e Mantova (1.204).