Prossima settimana fondamentale in chiave Champions. Milan, Juve e Roma, saranno esami delicatissimi che potrebbero aprire un’autostrada verso la prossima Champions

di Stefano Esposito

Il Napoli resta aggrappato al treno Champions.

ad

Il protagonista assoluto è Lorenzo Insigne.

Una doppietta d’autore che cancella il pari con Sassuolo e le tante polemiche. Il capitano ha una marcia in più.

Numeri importanti e leadership riconosciuta, Lorenzo Insigne sta provando a trascinare gli azzurri verso la Champions

Il capitano azzurro ha già raggiunto quota 13 dopo la doppietta di domenica contro il Bologna. Una rete ogni 131 minuti.

Al momento seconda miglior stagione in azzurro, 18 reti nel campionato 2016/2017.

Crescita costante certificata dai numeri del 2021: il calciatore italiano che da gennaio ha segnato più gol in Serie A, sette.
103 totali con il Napoli, a un passo da Cavani.

Leader in campo ma anche fuori.

Lo sfogo post Sassuolo ed il chiarimento con la squadra. Un discorso da capitano vero che ha dato il senso dell’attaccamento alla maglia.

Il ritorno di Osimhen

Che sia soltanto l’inizio, stavolta per davvero. Perché l’ultima volta che Victor Osimhen aveva trasmesso certe sensazioni positive era esattamente un girone fa.

Il Napoli di oggi è una squadra che ha meno tempo per aspettare il suo contributo, ha bisogno dei suoi gol. Il fatto che sia andato a segno alla sua maniera è un altro messaggio di speranza.

La presenza dell’attaccante nigeriano ha garantito al Napoli quella profondità che è mancata negli ultimi mesi.

E’ bastata la sua presenza per far diventare assist delle palle lunghe dei centrocampisti.

Rapidità, controllo, potenza e tecnica.

Nel complesso si sta ritrovando fisicamente e anche “nelle sportellate” (come quella che avvia l’azione del 3-1) è più sicuro.

Una carta in più, non da poco, che l’allenatore avrà a disposizione per le prossime gare.

Osimhen deve prendersi il Napoli, nel minor tempo possibile

Conquistare la Champions per salvare la stagione

Il Napoli non può più sbagliare, a partire da domenica sera, quando a San Siro giocherà contro il Milan il primo degli scontri diretti.

Poi, mercoledì ci sarà la gara da recuperare con la Juve, all’Allianz Stadium.

La settimana da brividi si concluderà con l’ultima trasferta, stavolta all’Olimpico, per affrontare la Roma.

Sette giorni di forti motivazioni, che imporranno al Napoli un atteggiamento tattico prudente e il tentativo di sorprendere gli avversari con le ripartenze dei suoi attaccanti oltre che sull’ottima condizione evidenziata da Lorenzo Insigne e Osimhen, in attesa di Lozano.

Un mese dopo l’infortunio, l’attaccante messicano dovrebbe rientrare nel gruppo dei convocati per la trasferta di domenica prossima contro i rossoneri di Pioli.

Terapie e lavoro personalizzato sul campo, questo il programma di lavoro svolto Castel Volturno, Hirving è sempre più vicino al rientro in gruppo.

La situazione migliora giorno dopo giorno e ormai Lozano è davvero a un passo dal rientro.

Un ritorno che sarebbe importantissimo per Gattuso, il Chucky infatti è stato uno dei migliori in questa stagione mantenendo un rendimento costante e segnando 13 reti, 9 in campionato, 3 in coppa Italia e una un Europa League.

Gli azzurri di Rino Gattuso vogliono dare un segnale forte al campionato, col ritorno delle punte questo Napoli non va sottovalutato nella corsa Champions

Riproduzione Riservata