Un recente studio conferma che il vaccino russo produce una forte risposta immunitaria, i dettagli

Negli ultimi giorni sono giunte delle novità importanti per quanto riguarda il vaccino contro il Covid-19. Le conferme derivano da uno studio pubblicato sull’autorevole rivista scientifica ‘The Lancet’, in cui è stato dichiarato che: il vaccino russo produce una forte risposta immunitaria.

Inizialmente il vaccino russo contro il Coronavirus aveva sollevato un bel po’ di polemiche da parte del Governo sovietico. Alcuni esperti, infatti, ritenevano questo nuovo vaccino “avventato, sconsiderato e basato su pochi dati”, nonostante durante la registrazione non fosse stata ancora definita la sperimentazione in notevoli proporzioni.

ad

Per adesso il vaccino russo è stato testato su 76 volontari e tutti hanno presentato un’importante risposta immunitaria senza subire effetti collaterali gravi. Ad ogni modo, malgrado la conferma da parte del ‘The Lancet’, restano comunque dei dubbi. Questo è ciò che sostengono la FDA (Food and Drug Administration) e l’EMA (European Medicines Agency), secondo cui i dati sulla risposta immunitaria non risultano soddisfacenti affinché il vaccino venga accettato.

Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) resta ancora bassa la possibilità di registrare un vaccino anti-Coronavirus, infatti, l’istituto specializzato per la salute conferma che questo non potrà essere approvato prima della metà del 2021.