Una volante della polizia perlustra la zona est di Napoli (foto di repertorio)

Sono stati coinvolti nel maxi-blitz che ha scompaginato le organizzazioni malavitose di San Giovanni a Teduccio

Il Tribunale del Riesame, nelle scorse ore ha annullato la misura per tre persone coinvolte nel maxi-blitz, che lo scorso mese, si è abbattuto come un maglio sui principali clan di San Giovanni a Teduccio, area orientale di Napoli. Ordinanza annullata per Pasquale Esposito, Antonio Reale e Vincenzo Reale.

Accusati di essere inseriti ai vertici dei Reale, clan con roccaforte a Pazzigno (rione di San Giovanni), i tre indagati sono stati scagionati dai giudici della XII Sezione del Tribunale. I magistrati hanno ritenuto insussistenti i gravi indizi di colpevolezza formulati a carico dei tre. Esposito, non detenuto per altro (è imputato a piede libero nell’ambito di un altro procedimento, ndr) ha potuto lasciare il carcere, facendo ritorno presso la sua abitazione. Restano detenuti per altro, invece, Antonio Reale e Vincenzo Reale. La notizia è stata riportata dal quotidiano Il Roma.

ad
Riproduzione Riservata