Le spiagge libere ai tempi del Covid sono sempre più un miraggio

Il Tribunale amministrativo regionale rigetta l’opposizione presentata contro le disposizioni del sindaco di Vico Equense

E’ un’estate che «discrimina» in alcune zone costiere della Campania, quella che trascorre atipica, tutto a causa delle conseguenze della pandemia Covid-19. E quindi nelle scorse ore è arrivata la decisione del Tar, che consente di fatto l’ordinanza del sindaco di Vico Equense, Andrea Buonocore, che stabilisce come l’accesso alle spiagge libere sia appannaggio esclusivo di residenti presso il comune della costiera sorrentina, ospiti delle strutture ricettive e dei proprietari delle seconde case in città. Bocciato quindi, il ricorso presentato contro la disposizione del sindaco, da parte dell’associazione Verdi, Ambiente e Società. La notizia è stata riportata dal quotidiano Il Mattino.