giovedì, Agosto 11, 2022
HomeNotizie di PoliticaIl super manager raddoppia: nuovo incarico in Asìa

Il super manager raddoppia: nuovo incarico in Asìa

Un dirigente di lungo corso si porta a casa ventimila euro lordi in più di stipendio

di Fabrizio Geremicca

Carlo Lupoli, dirigente di lungo corso di Asìa Napoli, raddoppia le deleghe, sia pure ad interim, e si porta a casa ventimila euro lordi in più di stipendio. Il 30 giugno, infatti, Domenico Ruggiero – l’amministratore unico della società di igiene urbana del Comune di Napoli – ha firmato un provvedimento che, a far data dal I luglio, affida a Lupoli, già responsabile del settore Affari Generali, il servizio Risorse Umane.

Con il nuovo incarico, che il dirigente manterrà fino a che non entrerà in servizio il vincitore del concorso che era stato bandito proprio per coprire il vertice del settore Risorse Umane, Lupoli incassa un compenso aggiuntivo a carattere straordinario pari a ventimila euro lordi.

Ruggiero lo giustifica anche in considerazione della circostanza che il responsabile ad interim del settore Risorse Umane si troverà a gestire la fase del concorsone per l’assunzione di 500 nuovi addetti in Asia ed in considerazione della immediatezza operativa del nuovo incarico. Lupoli segna, dunque, un altro colpo a suo favore, dopo quello che aveva messo a segno tempo fa: la transazione per chiudere la vertenza intentata ad Asia per il demansionamento che decise nei suoi confronti Francesco Iacotucci (all’epoca amministratore unico) alcuni anni fa, ritenendolo inidoneo a svolgere talune funzioni di vertice. Un accordo piuttosto favorevole nei suoi confronti, a detta di alcuni esperti di queste vicende giudiziarie, ma che l’amministratore unico attualmente in carica ha ritenuto fosse conveniente per entrambe le parti e si dovesse sottoscrivere.

L’era di Domenico Ruggiero

L’era Ruggiero, iniziata da qualche mese con il beneplacito della giunta Manfredi e in particolare del Pd, è dunque sempre più quella dell’ascesa di Lupoli, che qualche mese fa era tornato in Asia ed aveva lasciato la carica di direttore generale dell’ambito territoriale ottimale, dove era approdato nel 2019, a seguito di concorso, quando aveva deciso di andare via dalla società di igiene urbana.

Il bonus di ventimila euro lordi in qualità di responsabile ad interim delle Risorse Umane si cumula allo stipendio da direttore Affari Generali(circa 120.000 euro lordi all’anno) e ad una quota di retribuzione variabile la quale oscilla tra i 15.000 ed i 20.000 euro lordi ogni dodici mesi.

Chi è Carlo Lupoli

Sessant’anni compiuti a gennaio, laurea magistrale in Scienze politiche conseguita alla Seconda Università degli Studi di Napoli (ora Ateneo Vanvitelli) Lupoli ha lavorato per undici anni nel settore economato dell’Usl di Frattamaggiore. Nel 1992 ha iniziato ad occuparsi di rifiuti come direttore del personale operativo della Ecoltech e poi, dal 1994 al 2000, è stato direttore degli Affari Generali della holding Gruppo Ecologia.

E’ arrivato in Asia nel 2000 e fino al 2006 si è interessato nella società di igiene urba na del Comune di Napoli di relazioni sindacali, applicazione delle normative sul lavoro e contenzioso del lavoro. E’ stato, poi, responsabile delle Risorse Umane, capo del personale, direttore operativo. Dal 19 aprile 2016 al 31 dicembre 2018 ha lavorato in Regione Campania, in posizione di comando da Asia, presso la Direzione Generale per l’Ambiente, Difesa del suolo ed Ecosistema. Il I gennaio 2019 ha quindi iniziato l’esperienza ai vertici dell’Ato fino al recente ritorno in Asia.

Leggi anche...

- Advertisement -