domenica, Gennaio 29, 2023
HomeFood & DrinkIl pizzaiolo: una professione amata

Il pizzaiolo: una professione amata

Ogni sabato, riunirsi a casa con amici e familiari nell’attesa che il fattorino bussi alla porta con la nostra pizza, diventa motivo di affetto e condivisione. Per la cultura italiana fare la pizza costituisce un procedimento importante, specialmente se lo si fa con professionalità. Per essere professionali necessitano i giusti strumenti e visitare il sito RistoAttrezzature potrebbe rifornirvi degli utensili indispensabili per una buona pizza. 

La professione del pizzaiolo, consente di vivere un ambiente lavorativo stimolante e creativo, in cui si è l’eroe indiscusso che realizza la pizza. Va da se che prima di occupare tale posizione è necessario imparare e studiare le numerose tecniche preliminari alla realizzazione di un impasto eccellente. Fatta la formazione, essendo l’Italia una nazione ad alta produzione di pizza, non sarà difficile dare la propria referenza in una qualsiasi pizzeria. Grazie a questa professione inoltre è possibile fare domanda nei luoghi più rinomati anche all’estero, dove l’esperienza dei pizzaioli italiani è conosciuta come la più alta.

La bottega è il luogo dentro il quale quest’arte viene imparata ma, grazie ai numerosi corsi professionalizzanti di oggi, molti corsi organizzano stare collettivi grazie ai quali è possibile diventare abilitati alla professione. Dopo il corso si richiede al pizzaiolo una conoscenza approfondita di tutte le tipologie di ingredienti che costituiscono la pizza, nonché le quantità: farina, acqua, lievito e sale devono essere il pane quotidiano di un buon pizzaiolo che concorre alla realizzazione dell’impasto più leggero. Ma andiamo nel dettaglio adesso e scopriamo gli strumenti necessari per essere un buon pizzaiolo.

Gli strumenti: quali sono?

Tra gli strumenti fondamentali per la realizzazione di un ottimo impasto nominiamo:

  • L’impastatrice;
  • La bilancia;
  • Le ciotole per la lievitazione o le teglie;
  • Il piano per la stesura;
  • Le cassette per l’impasto;
  • La pietra refrattaria;
  • La pala;
  • La Forbice

La bilancia costituisce in tutto e per tutto lo strumento madre di un buon pizzaiolo, perché date le quantità deriva l’ottima riuscita dell’impasto. In questo caso infatti la precisione è obbligatoria, specialmente se si deve realizzare un impasto per tante persone. Spesso si utilizzano le bilance elettroniche di grande capienza, che consentono di ragionare per considerevoli quantità.

Il secondo strumento più importante è senza ombra di dubbio l’impastatrice, dentro cui gli ingredienti devono essere inseriti gradualmente nella prospettiva di non realizzare grumi spiacevoli. L’impastatrice velocizza notevolmente i tempi di preparazione e assicura un impasto omogeneo e privo di difetti.

Alcuni consigli per una buona pizza

Il primo consiglio per la riuscita della pizza, riguarda la passata di pomodoro. Se infatti non possiedi dei pomodori freschi, frulla alcuni pomodori pelati, ottenendo in questo modo una crema densa e facile da usare.

Il secondo consiglio riguarda invece l’impasto: usa sempre l’acqua dalla bottiglia e soprattutto tiepida, mai né troppo calda né troppo fredda.

L’ultimo consiglio riguarda invece la mozzarella, la quale è l’ingrediente più compromettente a causa delle sue quantità d’acqua. La mozzarella infatti rilascia troppo liquido, specialmente in fase di cottura, motivo per cui prima di condire la pizza, deve essere fatta scolare nel corso della preparazione della pizza stessa.

Articoli Correlati

- Advertisement -