sabato, Dicembre 3, 2022
HomeNotizie di CronacaIl neopentito fa tremare il «sistema» del Parco Verde di Caivano

Il neopentito fa tremare il «sistema» del Parco Verde di Caivano

Pronto a rivelazioni su traffico di droga, estorsioni e fatti di sangue ancora irrisolti

Traffico di droga, estorsioni, fatti di sangue ancora senza movente e colpevoli: il neopentito del clan Sautto-Ciccarelli, Ciro L. (36 anni) è pronto a rendere dichiarazioni che potrebbero avere l’effetto di un terremoto e sconquassare dalle fondamenta il «sistema» del Parco Verde di Caivano. Arrestato a novembre dell’anno scorso, nell’ambito di una inchiesta della Dda, quello che è inquadrato dagli inquirenti, come personaggio di punta del racket, per l’organizzazione criminale dell’area nord, si appresta a parlare e il clan di cui faceva parte, trema. La notizia relativa al neocollaboratore di giustizia è stata riportata dal quotidiano Il Roma.

Articoli Correlati

- Advertisement -