D10S Story, gli anni napoletani di Maradona – Una volta trovato l’accordo con Diego, Ferlaino deve convincere quella parte della dirigenza blaugrana che non vuole lasciarlo partire.

di Francesco Monaco.

Stylo24 racconta l’epopea di Diego all’ombra del Vesuvio, recuperando, grazie ai giornali dell’epoca, quella che resterà per sempre una stagione indimenticabile per la piazza napoletana.

ad

L’offerta messa sul piatto dal Napoli per arrivare a Diego Armando Maradona nel maggio del 1984 è di quelle senza dubbio importanti. Secondo la stampa di allora si parla di otto milioni di dollari, pari a circa 14 miliardi di lire al club catalano, mentre all’argentino andrebbero due milioni e 400mila dollari per i successivi quattro anno. Tanto importante da far tremare le fondamenta del mondo blaugrana, a partire proprio dalla dirigenza, che si divide sulla permanenza di un giocatore che con la realtà Barcellona non ha mai legato del tutto. E le sue stesse dichiarazioni sul nuovo tecnico, Terry Venables, chiamato a sostituire Cesar Menotti, non lasciano presagire un miglioramento. “Non mi piace il calcio inglese”, dirà laconicamente Diego. Frase che tornerà con prepotenza due estati dopo, nella trionfale campagna messicana. Ma questa è un’altra storia.

Al momento c’è la ferma volontà, dichiarazioni di facciata a parte, del numero 10 di lasciare la Spagna per volare in Italia. Dove, dopo una serie di corteggiamenti andati a vuoto, c’è il Napoli che lo aspetta. Le riunioni notturne si sprecano, con i dirigenti del Barca che si incontrano per decidere sul futuro del ‘Pelusa’, che, a sua volta, con il suo agente e amico Jorge Cysterpiller, vede Juliano e Ferlaino. La stampa spagnola non ha dubbi, Diego andrà via e c’è persino chi azzarda una regia della Juventus, che parcheggerebbe l’argentino a Napoli per un anno per poi portarlo a Torino la stagione successiva.

Fantasia al potere. Quella che Maradona ritroverebbe in Italia, dove, secondo i ben informati dell’epoca, avrebbe piacere di tornare a giocare con Ramon Diaz, di ritorno proprio a Napoli dal prestito all’Avellino. La stampa argentina è ancora più diretta, riportando dichiarazioni dello stesso giocatore che confermerebbe la felice riuscita della trattativa. Mentre Napoli sogna.

Leggi anche / L’incontro segreto tra Agnelli e Maradona
Leggi anche / Quando Maradona disse: «Resto a Barcellona, il campionato italiano non ha bisogno di me»
Leggi anche / I problemi a Barcellona e quella confessione all’amico Passarella: «Voglio giocare in Italia»
Leggi anche / Juliano vola a Barcellona, comincia il corteggiamento a Maradona

Riproduzione Riservata