lunedì, Gennaio 24, 2022
HomeNotizie di SportCalcio«Il Napoli esce tra gli applausi del Maradona. Sarebbe stato più giusto...»

«Il Napoli esce tra gli applausi del Maradona. Sarebbe stato più giusto…»

Non basta l’ottima prova delle seconde linee. Il Napoli spreca il vantaggio, Petagna l’occasione del pari nel finale. Gli azzurri escono tra gli applausi del Maradona

di Stefano Esposito

IL RACCONTO DEL MATCH

Bellissimo primo tempo allo stadio Maradona.

Napoli e Atalanta non si risparmiano e giocano a viso aperto.

Parte bene il Napoli, ma è la squadra di Gasperini a realizzare la rete del vantaggio con un sinistro di Malinovskyi all’incrocio dei pali dopo 7′.

A fine frazione una bella azione di Malcuit, rifinita da Mertens e finalizzata da Zielinski si trasforma nel goal del momentaneo 1-1.

Nella ripresa il Napoli trova il goal del vantaggio con Dries Mertens, ma in 5 minuti spreca l’occasione di conquistare una vittoria importantissima.

Demiral e Freuler firmano la rimonta dell’Atalanta.

Con la vittoria del ‘Maradona’, gli uomini di Gasperini tornano di prepotenza in corsa per la lotta Scudetto consolidando il quarto posto in classifica ma mettendosi a -2 punti dal Napoli terzo e a -4 dal Milan primo.

IL COMMENTO DEL CLUB AZZURRO

“Vince l’Atalanta ma il Napoli esce tra gli applausi del Maradona.

Partita vibrante che probabilmente avrebbero meritato di vincere entrambe.

Prevale la Dea in rimonta, laddove erano stati gli azzurri a rimontare per primi. Avanti l’Atalanta con un sinistro micidiale di Malinovskiy, il Napoli pareggia con un inserimento caparbio di Zielinski. E ad inizio ripresa Mertens segna da fenomeno con una progressione di 40 metri.

Poi però tocca alla Dea che accosta e sorpassa con Demiral e Freuler.

Il Napoli ha l’occasione del pareggio all’ultimo respiro con Petagna.

Sarebbe stato più giusto, ma merito all’Atalanta che vince una partita davvero emozionante.

Al Napoli gli applausi e l’orgoglio per aver tenuto il campo con autorevolezza nonostante le tante assenze. Si torna in campo giovedì contro il Leicester per fare strada anche in Europa”.

Leggi anche...

- Advertisement -