martedì, Novembre 29, 2022
HomeNotizie di CronacaIl mistero della morte di Andrea Covelli: nessuna segnalazione alla famiglia

Il mistero della morte di Andrea Covelli: nessuna segnalazione alla famiglia

Il posto dove era sepolto il 27enne non fu comunicato ai parenti più stretti

Si è svolto l’esame autoptico sul cadavere di Andrea Covelli, il ragazzo ritrovato in una zona boschiva di Pianura venerdì scorso. Dai primi risultati non sarebbe emersi particolari significativi e nelle prossime ore sono attese le valutazioni dei medici che hanno effettuato gli esami. Intanto è mistero anche su chi abbia materialmente messo Andrea tra la selva e su chi, o come, sia arrivata la «soffiata» decisiva dopo due giorni di ricerche spasmodiche. La scomparsa del ragazzo, infatti, era stata segnalata dalla famiglia il 29 giugno.

Da quel momento in poi il quartiere di Pianura è stato battuto palmo a palmo da amici, parenti e forze dell’ordine ma nessuno ha mai visto quel corpo martoriato tra l’erba e semi coperto da alcuni arbusti, nonostante tantissime persone siano passate proprio da lì.

Il ritrovamento del cadavere di Andrea Covelli

Fino a venerdì quando, dopo una segnalazione, gli agenti del commissariato di Pianura e Scampia lo hanno ritrovato. Secondo quanto appreso da alcune fonti da Stylo24 però la segnalazione non sarebbe giunta alla famiglia, né ad altri familiari. Nelle prossime ore il corpo Andrea Covelli verrà consegnato ai familiari che predisporranno la sepoltura. Il questore di Napoli nei giorni scorsi ha stabilito il divieto di svolgimento di funerali pubblici: per questione di ordine pubblico e le circostanze in cui è deceduto il ragazzo.

Nel rione infatti è in atto uno scontro tra le organizzazioni criminali degli Esposito-Marsicano-Calone e dall’altro i Carillo-Perfetto. E nonostante la forte presenza delle forze di polizia sul territorio dopo la morte del 27enne, si è tornato a sparare. Giovedì il 27enne Carlo Pulicati (che sarebbe vicino agli ambienti criminali degli Esposito-Marsicano-Calone) si è presentato in ospedale con una ferita d’arma da fuoco alla mascella. Secondo quanto raccontato dalla vittima, sarebbe stato colpito mentre si trovava in via Campanile ma gli agenti non hanno ritrovato bossoli o tracce di sangue.

Articoli Correlati

- Advertisement -