Funerali Maria Paola
Uno dei cartelloni al funerale di Maria Paola

Il compagno transgender Ciro le ha dedicato un messaggio su un cartellone esposto fuori dalla chiesa

Applausi e tristezza a Caivano per il funerale di Maria Paola Gaglione. La 18enne morte nella notte tra venerdì e sabato scorsi dopo essere caduta da uno scooter inseguita dal fratello Michele che non accettava la sua relazione con il 22enne Ciro, ragazzo nato di sesso femminile, ma che si sente uomo.

Nella chiesa di San Paolo Apostolo, nel Parco Verde, si sono radunate centinaia di persone per rendere omaggio alla 18enne che ha perso la vita in modo tragico: alcuni hanno potuto entrare nell’edificio religioso, rispettando il distanziamento fisico e indossando mascherine, mentre altri hanno atteso fuori. Il feretro è arrivato nel luogo di culto, poco prima delle 16.30, tra applausi e palloncini bianchi. Sulla bara, anch’essa bianca, sono stati sistemati dei fiori mentre le campane della chiesa hanno suonato a lutto.

ad

Presenti al funerale di Maria Paola anche i genitori

Tra i banchi i genitori della ragazza, Pina e Franco, oltre ad amici e conoscenti. Anche Ciro ha potuto esaudire il suo desiderio di rivedere Paola, avendo ottenuto il permesso dalla procura di Nola per poter rendere omaggio alla salma della giovane fidanzata. Scortato dalla polizia, il ragazzo trans ha potuto trascorrere qualche minuto con le spoglie della ragazza nell’obitorio.

Lo striscione di Ciro

E fuori il cancello della chiesa, Ciro ha fatto esporre un cartello scritto a mano nel quale si legge: “Correvamo soltanto verso la nostra libertà o almeno credevamo di farlo. Verso la nostra piccola ma grande felicità. Ovunque sarai il mio cuore sarà con te. Ti amerò oltre le nuvole. Dal tuo grande amore Ciro”.

“Vola in alto più forte che puoi angelo nostro… sarai sempre nei nostri cuori”, è scritto in un altro striscione appeso nei pressi della chiesa. Sui manifesti di lutto che tappezzano il quartiere, l’annuncio della morte della 18enne da parte dei genitori e dei fratelli, anche di Michele, colui il quale guidava lo scooter che ha inseguito quello dove viaggiavano Maria Paola e Ciro. Anche all’uscita dalla chiesa, poco prima delle 17.30, il feretro è stato accolto da un applauso mentre le campane hanno suonato a lungo in segno di lutto.