La colonna spezzata a Napoli (foto di repertorio)

Nel frattempo ancora all’Anno Zero i lavori di ripristino in Via Partenope

La tempesta dell’ultimo fine settimana ha danneggiato gravemente un altro simbolo del lungomare, il molo della Colonna Spezzata. Così come è capitato, in precedenza, per l’Arco Borbonico, e per altri «pezzi» di Via Partenope. Letteralmente in frantumi la scalinata e il muro alla base del monumento eretto per chi non è tornato più dal suo «viaggio» in mare. I lavori, nel frattempo, tardano ad essere avviati; in Via Partenope, devastata dai marosi dello scorso 28 dicembre, opere di ripristino ancora all’Anno Zero. Stessa cosa dicasi per la ristrutturazione dell’Arco Borbonico, per il quale si assiste al classico scaricabarile. L’Adsp del Mar Tirreno centrale, riporta il quotidiano Il Mattino, si è sfilata dalla querelle e dalle responsabilità sui lavori di ripristino. In bene non «ricade sul Demanio Marittimo», hanno fatto sapere da Piazzale Pisacane.

Riproduzione Riservata