Grassani
Il legale del Calcio Napoli, l'avvocato Mattia Grassani

Il caso del match tra Juve e azzurri, Grassani: in caso di quarantena e contatti stretti sono le Asl a decidere, questa è la normativa

Caso Juve-Napoli, «quello che mi indigna è che si possa pensare che ci siano Asl che possano condizionare il campionato in base ad un interesse, qui l’unico interesse è la salute della gente». Così a Radio Anch’io Sport il legale del Napoli e esperto di diritto sportivo Mattia Grassani, sulla vicenda della partita ‘fantasma’ Juve-Napoli. «Quello della Asl – aggiunge Grassani – è un ruolo primario che anche il ministero della Salute riconosce. In caso di quarantena e contatti stretti sono le Asl a decidere, questa è la normativa». «Non è il Napoli che ha scelto di non andare a Torino – sottolinea Grassani – se il Napoli fosse andato a Torino si sarebbe esposto a responsabilità penali e a rischi sanitari. Se domani il giudice sportivo decidesse di dare il 3-0 a tavolino e un punto di penalizzazione al Napoli lo sport perderebbe una occasione importante per dare un segnale diverso. Il Napoli non ha avuto scelta, i giocatori erano pronti a partire».

Riproduzione Riservata