domenica, Novembre 28, 2021
Home Notizie di Politica Il fedelissimo di Giggino pronto a presentarsi con FdI e Lega?

Il fedelissimo di Giggino pronto a presentarsi con FdI e Lega?

- Advertisement -

Indiscrezioni da Melito, dove Raffaele Caiazza potrebbe iscriversi come candidato sindaco alle prossime elezioni (ma col centrodestra)

Indiscrezioni da Melito, dove ci si prepara al ritorno alle urne. Secondo voci che provengono da ambienti politici del popoloso comune a nord di Napoli – e che la redazione di Stylo24 è riuscita a raccogliere -, negli ultimi giorni si registrerebbero vere e proprie «inversioni a U» tra i potenziali candidati alla poltrona di sindaco. E’ il caso di Raffaele Caiazza, che sarebbe pronto a ripresentare la propria iscrizione alle Amministrative, proprio come candidato primo cittadino.

Caiazza, alle elezioni del 2017 aveva guidato una coalizione di centrosinistra, formata da due liste civiche  e appoggiata da deMa. Il movimento di Luigi de Magistris aveva puntato forte sull’avvocato, al punto che la stessa fascia tricolore partenopea, il 22 maggio del 2017, chiuse la campagna elettorale di Caiazza. A quest’ultimo, però, non bastò l’endorsement di Giggino, visto che l’avventura si fermò al primo turno, con Caiazza che dovette accontentarsi di uno scranno da consigliere. Uno scranno occupato fino all’agosto del 2019, quando l’avvocato rassegnò le dimissioni quasi in concomitanza con l’incarico di sua moglie, Roberta Cibelli, come amministratore unico di Armena, società partecipata di Città Metropolitana. Nello stesso periodo, come sottolineammo in un articolo, fu sancita anche la pace tra il sindaco Luigi De Magistris e l’ex verde Stefano Buono, a cui Caiazza è considerato essere vicino.

L’avvocato (Caiazza, ndr), eletto per la prima volta in Consiglio comunale a Melito nelle fila del Sole che ride, nel 2003, è praticamente sempre stato nell’orbita del centrosinistra. Nel 2008 fu candidato – non eletto – nel civico consesso locale per Sinistra arcobaleno, salvo poi raggiungere l’obiettivo, 3 anni più tardi con il Partito democratico. Nel 2013 fu tra i primi renziani melitesi: fondò, infatti, la civica Melito adesso diffeRenziamoci, con la quale fu rieletto in Assise. Una storia di centrosinistra, dunque quella di Lello Caiazza, arricchita nel 2017 dalla sponsorizzazione di deMa, e confermata qualche mese fa con l’aperto sostegno alla candidatura alle elezioni regionali di Stefano Buono, con Davvero.

Quelle stesse elezioni, in cui era impegnato, con Fratelli d’Italia, Cosimo Amente, che – sempre secondo voci di corridoio – sarebbe pronto a essere tra i suoi alleati alle prossime Comunali melitesi. E qui ci riallacciamo all’inversione a U, di cui parlavamo all’inizio del pezzo. Perché Caiazza, da alcuni giorni, sarebbe in contatto con i riferimenti locali di FdI e Lega, per sancire una intesa politica. Si sarebbero registrati fitti i colloqui con Amente e con Giuseppe Chiantese, nominato di recente, coordinatore cittadino del partito di Salvini. Stando alle indiscrezioni raccolte, quella che sembrava una semplice «chiacchierata di cortesia», sarebbe diventata qualcosa di sempre più concreto.

Al punto che si starebbe vagliando l’impiego di civiche di partito per alleggerire Caiazza del peso di essere stato, per la sua intera esperienza politica, un esponente di centrosinistra, e di potersi ritrovato oggi, come potenziale candidato del centrodestra. A questo punto, filtra sempre da ambienti politici melitesi, bisognerà comprendere cosa penseranno di detta linea, i riferimenti politici di Caiazza e le segreterie provinciali di Fratelli d’Italia e del Carroccio.

Riproduzione Riservata
- Advertisement -

Leggi anche...

- Advertisement -
Riproduzione Riservata