Consumi a picco a causa dell'emergenza coronavirus

I dati di Confcommercio: la Campania perde l’8,8%, danno «minore» rispetto a Veneto e Lombardia

Nel 2020, il Covid ha bruciato 116 miliardi di consumi nel 2020. E’ quanto sottolinea Confcommercio che tiene pure a rimarcare come rimangano «fondamentali le riforme strutturali, da finanziare in parte con i fondi europei, per tornare a crescere a ritmi più coerenti con le legittime aspettative di famiglie e imprese». Tra le regioni che hanno perso consumi in percentuale maggiore rispetto al dato nazionale (-10,9% a prezzi costanti) ci sono la Lombardia (-11%), ma soprattutto il Veneto (-15,1%), la Toscana (-13,8%) e il Lazio (-11,8%). La Valle d’Aosta perde il 14,2% mentre l’Emilia Romagna è in linea con la media nazionale (-10,9%). Va meglio il Sud con la Campania che perde l’8,8% dei consumi e la Sicilia l’8,2% e una media di caduta dei consumi per il territorio dell’8,5%.