giovedì, Maggio 26, 2022
HomeInchieste e storia della camorraIl boss parla del vicino di cella: è un bravo ragazzo, vuole...

Il boss parla del vicino di cella: è un bravo ragazzo, vuole essere affiliato

Il malavitoso (intercettato) racconta ai familiari della «domanda» presentatagli da un giovane compagno di galera

In carcere, il boss del clan Fabbrocino ci è finito per possesso illegale di arma, lo hanno trovato con una pistola. Un reato, se vogliamo, minore rispetto a quelli di cui ha risposto nel corso della sua lunga carriera criminale. La cella della casa circondariale di Poggioreale gli sta stretta, il vitto è pessimo, e fa freddo. In compenso, però, ha trovato un «vicino di stanza», «un bravo ragazzo» che si occupa di lui. Un giovane che – racconta il malavitoso ai parenti che si recano al colloquio settimanale – gli fa anche da mangiare, «mi spinge il vassoio e poi io me lo tiro con un filo». Secondo quanto afferma il camorrista, il ragazzo ha grande stima e rispetto per lui, che agli occhi del giovane incarna la figura del boss, del vertice di uno dei più temibili clan dell’hinterland partenopeo.  «Quello si è innamorato di me (nel senso che prova grande affetto nei confronti del compagno detenuto) e vuole che io gli faccia da compare», spiega il boss alla moglie e al cognato venuti a trovarlo.

Leggi anche / «Quante partite a carte,
quando ero in cella con Fabbrocino e Cava»

Ma il giovane che mostra tanta ammirazione per il capoclan è anche alla ricerca di un «lavoro», o meglio di una affiliazione, dopo aver interrotto i contatti con le cosche nelle quali una volta era inserito. «Quello, il ragazzo – afferma, intercettato, il malavitoso – mi detto che lui non ha più niente a che vedere con Acerra e Ponticelli (si riferisce evidentemente a organizzazioni criminali che agiscono in quelle due zone, ndr) e che vorrebbe venire dal lato mio, il lato nostro». Il vicino di cella del boss, dunque, mirerebbe a essere affiliato al clan Fabbrocino, attivo a San Giuseppe Vesuviano e nei comuni limitrofi.

Leggi anche...

- Advertisement -