L’animale presentava anche alcune lesioni dovute all’ambiente per nulla adatto: nei guai il titolare di una società di servizi di consulenza sull’igiene dei posti di lavoro.

Il titolare di una società di Casoria che si occupa di servizi di consulenza sulla sicurezza e igiene dei posti di lavoro, è stato denunciato dopo il ritrovamento nella sede dell’azienda di un esemplare di iguana ritenuto a rischio estinzione. L’operazione è stata portata a termine dai dai carabinieri del Nucleo Cites di Napoli insieme con i medici veterinari del ASLNA1 del CRIUV – Regione Campania.

L’animale, di circa 1.30 metri di lunghezza, presentava una lesione alla punta del naso, il terzo dito della zampa anteriore sinistra di forma irregolare, una ustione al fianco sinistro. Tutte situazioni presumibilmente dovute a un ambiente troppo stretto e incapace di ricreare le condizioni simili a quello di origine dell’esemplare. Che è stato sequestrato e affidato alle cure dei veterinari, prima del trasferimento in una struttura idonea.

ad
Riproduzione Riservata