di Giancarlo Tommasone

Da eletta nelle fila di una lista a sostegno di Luigi de Magistris alle scorse amministrative, alla candidatura alle Politiche per il Partito democratico. Dalla maggioranza in consiglio municipale all’opposizione. È il caso di Ida Grassia, che nei mesi scorsi ha lasciato i banchi della coalizione di governo del secondo parlamentino di Napoli per quelli della minoranza, «perché – dice a Stylo24non mi ritrovavo più con gli intenti e con la linea adottata da deMa», e oggi è approdata al numero 4 della lista plurinominale a Napoli città alla Camera dei deputati. Una decisione maturata dunque da tempo. Naturale, quindi, il passaggio nei Dem. «Il programma del sindaco non aveva più seguito, ho notato come lui avesse perso il contatto col territorio e con le persone. E siccome a me piace fare politica ‘per strada’, ‘casa per casa’, ho deciso di rivolgermi ad altro», spiega Grassia.

ad
Il sindaco Luigi de Magistris

Un altro pezzo di quella che fu definita la ‘corazzata arancione’, che se ne va. Nel corso degli ultimi giorni abbiamo assistito anche all’azione di un altro ‘transfugo’, Antonio Napolitano. Il consigliere della IV Municipalità, eletto nel 2016 nelle liste di deMa, si presenterà all’agone delle Politiche, indossando la casacca di Fratelli d’Italia.