Il campione svedese ha raccontato della lunga amicizia con l’allenatore del Napoli e di un curioso aneddoto

Zlatan Ibrahimovic è ormai più che un semplice calciatore, uno showman a tutto tondo apprezzato e richiesto in tutti i programmi tv. Dopo l’ottima figura fatta al Festival di Sanremo, Ibra è stato ospite di Fabio Fazio a “Che tempo che fa” e, ilare come non mai, si è lasciato andare a racconti e retroscena. Tra questi anche quello che riguarda Rino Gattuso.

I due sono amici da anni, hanno giocato e vinto insieme al Milan ma, visti i loro caratteri fumantini, spesso si sono trovati a discutere. «Siamo così, è come se Alì discutesse con Tyson e Bruce Lee. Una volta l’ho messo a testa in giù in un bidone, ricordo ancora come muoveva i piedini cercando di uscire», ricorda divertito lo svedese.

ad

Dalle parole del giocatore del Milan traspare però, oltre all’amicizia, anche un profondo sentimento di stima nei confronti dell’ex centrocampista. Stima che a quanto pare è provata anche dal figlio di Zlatan che ha proprio in Gattuso un idolo. «Ho sentito Rino proprio l’altro giorno», dice Ibra. «Gli ho detto di mandare un messaggio di auguri a mio figlio per il suo compleanno perché è da sempre il suo preferito. E gli ho anche detto che se non lo avesse fatto sarei andato di persona a Napoli per obbligarlo, e lui l’ha fatto».

Riproduzione Riservata