sabato, Novembre 26, 2022
HomeNotizie di CronacaI sospetti della Dda: le mani del clan Elia sul pontile Saint...

I sospetti della Dda: le mani del clan Elia sul pontile Saint Tropez

Acquisito il video in cui una donna «consiglia» agli ormeggiatori di farsi da parte

Partendo dall’acquisizione di una clip diffusa sui social nei giorni scorsi, anche la Dda accende i riflettori sul pontile Saint Tropez, approdo da riqualificare, che si trova a poca distanza dal molo degli aliscafi di Mergellina. Sul pontile è stato già aperto un fascicolo di inchiesta, innescato dalle denunce sui ritardi del restyling; sotto la lente degli inquirenti anche il bando di gara pubblica prodotto lo scorso dicembre dall’Adsp del Mar Tirreno centrale, per la concessione dell’uso del pontile per la prossima stagione, per il citato intervento di riqualificazione.

Nei giorni scorsi, inoltre, sul social TikTok, una donna ha diffuso un video attraverso il quale manda un messaggio ben preciso agli ormeggiatori: «Il pontile Saint Tropez è roba nostra, fatevi da parte». E’ il consiglio agli ormeggiatori, secondo gli inquirenti, a non partecipare al bando indetto per l’affidamento in concessione del pontile. La Dda, dunque, – riporta l’edizione odierna del quotidiano Il Mattino – indaga sulla circostanza, che per la gestione del pontile potrebbero esserci le pressioni di un gruppo di soggetti legati al clan Elia. 

Articoli Correlati

- Advertisement -