L'intervento dei vigili del fuoco nel campo nomadi di Cupa Perillo

«La caserma Boscariello è la migliore soluzione possibile nel contesto dato». Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha ormai deciso sul trasferimento dei rom di Scampia nella caserma Boscariello, in seguito all’incendio di Cupa Perillo.

«In quelle circostanze – ha affermato – l’alternativa sarebbe stata una scuola o un campo sportivo». Giggino ha ribadito che la sistemazione nella caserma ha carattere temporaneo anche perché «ci sono altri progetti su quella zona». Per grandi linee, «in maniera astratta», de Magistris fa sapere di condividere «la preoccupazione secondo cui una cosa da temporanea diventi definitiva».

ad
L’intervento dei vigili del fuoco nel campo nomadi di Cupa Perillo

«La prima domanda che ho posto quando è stata individuata la caserma, parlando con i nostri uffici e con il ministero della Difesa – ha spiegato – era se questa soluzione potesse inficiare o rallentare il nostro progetto». «È una una sistemazione temporanea – ha concluso – alla Boscariello, lato Scampia, non andremo oltre Natale».

Riproduzione Riservata