“Il calcio di Sarri e’ bello da guardare ma difficile da realizzare: bisogna correre molto e spingere sull’acceleratore. Quando conquistiamo palla viene fuori tutta la nostra forza, che si manifesta soprattutto nel possesso. Ci divertiamo quando attacchiamo, e’ vero; in fase di contenimento pero’ c’e’ molto da fare. Durante gli allenamenti giochiamo a due tocchi: vogliamo muovere sempre velocemente la palla”. Cosi’ il capitano del Napoli, Marek Hamsik, in un’intervista concessa al sito tedesco “Sport1”.

Hamsik tra il Napoli e le differenze con la Juve

“Fin da quando sono arrivato a Napoli ho capito che il calcio qui significa tutto: e’ come una religione o una malattia e ti accompagna ogni giorno. La squadra? Siamo un gruppo incredibile e l’atmosfera nello spogliatoio e’ eccellente. Abbiamo sempre il sorriso sul volto. Poi quando c’e’ da lavorare lo facciamo seriamente”, ha aggiunto Hamsik. “Siamo oltre la meta’ del campionato di serie A e stiamo facendo una corsa testa a testa con la Juve. Potrebbe non ripresentarsi questa occasione in futuro; quindi daremo tutto per riuscire a vincere quest’anno. La Juve e’ un club di caratura internazionale, con una squadra eccellente, che vale circa 600 milioni di euro. E’ difficile fare un paragone con loro; pero’ siamo sul punto di fare qualcosa di incredibile. Vogliamo batterli. Abbiamo una grande voglia di conquistare il titolo: credo che stavolta tocchi a noi per lo scudetto”, ha concluso il capitano del Napoli.

ad