TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Al via i lavori per l’allungamento e la trasformazione delle navi-traghetto Cruise Roma e Cruise Barcelona del Gruppo Grimaldi, attualmente impiegate nel collegamento giornaliero Civitavecchia-Porto Torres-Barcellona. La costruzione e l’allestimento dei tronconi che verranno inseriti nelle navi sono stati avviati nel 2018, mentre il termine delle operazioni e’ previsto, nello stabilimento Fincantieri di Palermo, entro maggio di quest’anno. L’investimento totale e’ di circa 80 milioni; la Cruise Roma arrivera’ mercoledi’ prossimo, 16 gennaio, a Palermo, dove sara’ sottoposta agli interventi di allungamento fino alla fine di marzo; a seguire sara’ la volta della Cruise Barcelona, il cui completamento e’ previsto per la fine di maggio.

La Cruise Roma e la Cruise Barcelona sono state costruite da Fincantieri nel cantiere di Castellammare di Stabia (Napoli) e consegnate al gruppo partenopeo rispettivamente nel 2007 e nel 2008. Sono lunghe 225 metri, hanno una stazza di circa 54mila tonnellate, e una capacita’ di trasporto di circa 3.000 persone, con 2.400 metri quadrati di ponte auto (corrispondenti a una capacita’ di 223 automobili) e circa 3.000 metri lineari per mezzi pesanti. Nel troncone di allungamento, della lunghezza di circa 29 metri, troveranno spazio 660 metri lineari per merci pesanti in piu’, 80 posti letto in 20 nuove cabine passeggeri, quattro sale poltrone dalla capacita’ complessiva di 450 posti e un nuovo ristorante “Family self-service”, che avra’ circa 270 posti a sedere. Saranno, inoltre, effettuati significativi lavori di rinnovamento delle aree pubbliche esistenti, inclusa la creazione di un ristorante tematico. Infine, verranno realizzate le dotazioni di sicurezza della nave necessarie per far fronte all’aumento di capacita’ di trasporto passeggeri.

 

Al termine del progetto di allungamento, curato dalla divisione Ship Repair and Conversion di Fincantieri, ogni nave sara’ lunga circa 254 metri, avra’ una stazza di circa 63.000 tonnellate, sara’ in grado di ospitare 3.500 persone, e includera’ 3.000 metri quadrati di ponte auto (corrispondenti a una capacita’ di 271 automobili) e oltre 3.700 metri lineari destinati ai mezzi pesanti. Sotto il profilo tecnologico e’ prevista, si sottolinea al Gruppo Grimaldi, “l’adozione di soluzioni d’avanguardia volte alla riduzione dell’impatto ambientale e al risparmio energetico”.

In particolare, saranno installati quattro ‘scrubber’ (una sorta di ‘mega marmitta catalitica’) per la depurazione dei gas di scarico al fine di abbattere le emissioni di zolfo fino allo 0,1% in massa – pari a 5 volte meglio di quanto sara’ previsto dalla nuova normativa dell’IMO a partire dal 2020 – e di ridurre il particolato dell’80%. Sara’ inoltre installato un impianto di mega batterie a litio della capacita’ di oltre 5 MWh per alimentare la nave durante le soste nei porti senza la necessita’ di mettere in funzione i diesel-generatori, raggiungendo cosi’ l’obiettivo promosso dal Gruppo Grimaldi delle zero emissioni in porto. Dice Manuel Grimaldi, ad del Gruppo (che oggi conta 120 navi piu’ 18 in costruzione): “Attraverso questo intervento le due navi Cruise Roma e Cruise Barcelona saranno ancora di piu’ ‘performanti’ sia dal punto di vista ambientale sia da quello economico”. Ambientale “perche’ con le nuove dotazioni di bordo si riducono a zero le emissioni in porto”. Economico “perche’ si potranno imbarcare piu’ passeggeri. Si realizza un’economia di scala grazie ad una maggiore capacita’ di carico, anche di merci”.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT