Dopo cinque giorni di battaglia il suo cuore ha smesso di battere alle 11. Ventisei anni, morto perche’ scivolato sul percolato perso dal camion dei rifiuti che raccoglieva sacchetti in via Cesare Rosaroll, giovedi’ sera, a Napoli. Giuseppe Menale, conosciuto da tutti come Peppe, e’ morto a causa delle ferite riportate nell’impatto con il suolo. Era in sella alla moto quando ha perso il controllo sul manto stradale viscido.

 

Non indossava il casco e questa circostanza e’ stata fatale per lui. Lo piangono la mamma, il papa’, i suoi due fratelli e la sorella. Ma anche gli amici del Borgo Sant’Antonio a Napoli, dove viveva e i compagni della curva B che hanno presidiato il pronto soccorso da giovedi’ notte, fino alla tragica notizia di questa mattina. A lui erano giunti messaggi da molti cantanti neomelodici e anche del calciatore Armando Izzo di cui era fan.