TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Ha aggredito la moglie con una mazza da baseball mentre ancora aveva la figlia neonata in braccio e davanti ai figli minorenni. Ma è stato proprio uno di loro a chiamare la polizia e a farlo arrestate. E’ accaduto a Giugliano, dove in manette per maltrattamenti in famiglia è finito G.R., 40enne napoletano. Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Giugliano sono giunti in via Bosco a Casacelle nel pomeriggio di ieri, verso le ore 16.30, sollecitati dalla richiesta del minore. Il ragazzino aveva raccontato che il padre, nel corso di una violenta lite con la mamma, si era armato di una mazza da baseball e la stava picchiando con estrema ferocia. Quando lui aveva provato a opporsi l’uomo lo aveva prima colpito sulla coscia e poi aveva tentato di accoltellarlo e solo il provvidenziale intervento della madre gli aveva consentito di fuggire e di contattare le forze dell’ordine. Quando il minore, accompagnato dai poliziotti, è tornato a casa, è stato aggredito nuovamente dal padre che lo accusava per avergli portato la polizia in casa, lo minacciava e tentava di colpirlo con la mazza da baseball. Solo il tempestivo intervento degli agenti ha evitato che lo colpisse, riuscendo anche a disarmarlo.

Gli agenti si sono ben presto resi conto della gravità della situazione, con la donna, terrorizzata, che tentava di difendere i suoi figli dall’ira del padre. Nell’abitazione, infatti, erano presenti altri tre bambini, compresa una neonata che al momento dello scoppio di ira del padre era tra le braccia della madre ma era stata poi portata via da una vicina. A quanto raccontato proprio dalla vicina e dal fratello le violenze dell’uomo nei confronti della famiglia erano d’abitudine. L’unica figlia maggiorenne che abita poco distante dai genitori, trovata in casa terrorizzata e in stato di forte tensione, ha chiesto con veemenza ai poliziotti di allontanare il padre dal resto della famiglia, per evitare ulteriori violenze. L’uomo è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e ristretto presso la Casa Circondariale di Napoli Poggioreale come disposto dall’autorità giudiziaria tempestivamente notiziata dell’arresto.

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT