Il consigliere regionale di Forza Italia, Gianpiero Zinzi

E’ rottura tra Giampiero Zinzi e il coordinatore regionale campano di Forza Italia, Domenico De Siano. Ieri De Siano ha deciso di sostituire con decorrenza immediata Zinzi, coordinatore politico del partito a Caserta, nominando al suo posto, in qualita’ di commissario straordinario, l’attuale presidente della Provincia Giorgio Magliocca. Una scelta che ha fatto infuriare Zinzi, che a marzo aveva dovuto digerire l’esclusione in extremis dalla lista dei candidati alle Politiche e successivamente il commissariamento del coordinamento provinciale.

Il coordinatore regionale di Forza Italia, Domenico De Siano

“Apprendo da una nota stampa del prestanome politico di Luigi e Armando Cesaro, il coordinatore in Campania di Forza Italia, signor Domenico De Siano – scrive Zinzi in un comunicato al vetriolo – di non essere piu’ il coordinatore politico per la provincia di Caserta. Prendo atto dello stile del predetto coordinatore e della scelta effettuata. Il De Siano, referente in Campania di Berlusconi – prosegue il consigliere regionale – ha voluto con tale atto evidentemente ‘punire’ per la seconda volta il mio non allineamento al club cesariano in Campania”.

Cioffi cesaro
Luigi e Armando Cesaro

“La prima violenza ai danni del territorio casertano venne operata con la mia esclusione dalle liste alle Politiche del 4 marzo, senza preavviso, in zona Cesarini. La seconda si e’ concretizzata ieri con una sostituzione immotivata. Se qualcuno pensa che attraverso questi atti si possa cancellare un’intera comunita’ in Terra di Lavoro si illude pesantemente. Prendo atto di queste miserie umana e vado avanti con rinnovato vigore insieme ai tanti amici ed amministratori con i quali da anni ho costruito un solido rapporto” conclude.
Sulla vicenda, è intervenuto anche l’ex deputato azzurro e vice coordinatore campano di Forza Italia, Amedeo Laboccetta: «Il Senatore De Siano, Coordinatore di Forza Italia in Campania, azzerando a Caserta la carica di Coordinatore ricoperta da Gianpiero Zinzi ha commesso un grave atto di miopia politica – ha detto –. Colpendo Zinzi, Forza Italia in Campania punisce, non so se volontariamente o meno, il piu duro oppositore del Governatore Vincenzo De Luca».

Amedeo Laboccetta

«Sono sicuro, ben conoscendo il buon Gianpiero, che l’uomo piu radicato su Caserta e provincia sapra’ reagire con grande determinazione». «Di tutto cio’ non so cosa sa, o cosa pensa Berlusconi. Quel che e’ certo che il cosiddetto rilancio di FI non passera’ certo buttando fuori i suoi uomini migliori». Ed in Consiglio Regionale – ha concluso Laboccetta – in Campania «Zinzi e’ il numero uno».