L’allenatore azzurro, Rino Gattuso, dopo il successo contro la Real Sociedad ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport

di Stefano Esposito

Importanza della vittoria

ad

“Questa sera ci giocavamo più del 50% del passaggio del turno, ci siamo complicati le cose con l’AZ. Oggi non era facile e scontato, affrontavamo una squadra che gioca un gran calcio.

A livello tattico la squadra mi è piaciuta tantissimo, a livello di qualità meno, ma sono orgoglioso dei miei. Grande partita contro una squadra forte che ci ha messo in difficoltà cercando di non farci giocare.

Dopo 20 minuti abbiamo aspettato la Real Sociedad, abbiamo preso pochissime imbucate, la squadra è stata molto brava. Abbiamo rischiato alcuni tre contro tre o quattro contro quattro”

Sulle condizioni di Insigne

“Domani valutiamo le condizioni di Insigne, ha detto che è riuscito a fermarsi in tempo, domani valuteremo”

Obiettivi del Napoli

“So che sto chiedendo tanto ai ragazzi, veniamo in Spagna qua e giochiamo un calcio diverso e lo facciamo alla grande. Abbiamo fatto una grande partita nonotante i molti cambi.

Alleno una squadra forte, ma non so se possiamo lottare per lo scudetto.

L’importante è che arriviamo in Champions League, poi vedremo. Viviamo una situazione strana, ogni giorno dobbiamo farci il segno della croce e potremmo perdere qualche giocatore.

C’è una base su cui lavorare con questa squadra. Per me il giocatore è la parte più importante, io vedo serietà e rispetto da questi ragazzi, sento mia la squadra.

Mi aspetto qualcosa in più certe volte perché so che possono farlo. Fanno cose sempre con grande entusiasmo e qualità. Demme, Lobotka, Petagna sono tutti giocatori che stanno dando tanto nonostante non giocavano da un po'”

Su Lozano

“Lozano lo ricordo quando giocava nel PSV. E’ un calciatore che bisogna far allenare in un certo modo, prima non aveva forza nelle gambe. E’ merito suo per come si allena”

Compleanno di Diego Armando Maradona

“Domani è il compleanno di Diego, compie 60 anni e volevo fargli tanti auguri per i 60 anni, ciao Diego!”