L’allenatore azzurro, Rino Gattuso, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni al termine della partita tra Rijeka e Napoli

di Stefano Esposito

“Partita non semplice, meritavamo di andare sotto 2-0 nei primi 30 minuti, a tratti imbarazzanti senza marcature preventive, tante improvvisazioni, sembrava ci fossimo visti questa mattina per organizzare la partita. Nella ripresa abbiamo fatto meglio, ma non ci sto a questi errori di valutazione e approccio alla partita. Non possiamo permetterceli.

ad

Dobbiamo crescere. E’ un problema che va avanti dall’anno scorso. Da anni il Napoli ha alti e bassi e noi dobbiamo migliorare. Per 30-35′ oggi seconde palle zero, sorpresi dalle loro ripartenze nonostante facessero solo quello.

Dopo abbiamo fatto cose buone, quando trovi squadre così chiuse devi cambiare qualcosa, stiamo tenendo i terzini alti, gli esterni dentro al campo, non era facile neanche palleggiare in questo campo dove dopo 10 minuti già c’erano zolle che saltavano. Nella ripresa ho visto palleggio, personalità, arrivavamo sempre con calma nella loro porta.

Dobbiamo stare sul pezzo, non dobbiamo prendere le mazzate. Oggi ci è andata bene, ma se ci gira male non è facile. Nella ripresa non abbiamo sofferto mai e abbiamo creato tanto, ma mi piacerebbe vederlo per 90′ e tutte le partite.

Rischio di lasciarci le penne in questo modo. Non va bene così. L’avevamo preparata bene, la squadra conosceva le caratteristiche dell’avversario ed è questo che mi fa arrabbiare. E’ colpa mia perchè non sono riuscito ancora ad entrare bene nella testa dei miei calciatori”