cassa depositi prestiti

Si tratta della terza e quarta emissione di slot da parte di Garanzia Campania Bond

Prosegue Garanzia Campania Bond, lo strumento di finanza innovativa promosso dalla regione Campania tramite la società in house Sviluppo Campania, con l’emissione del terzo e quarto slot di minibond per complessivi 30,7 milioni di euro, realizzata da 14 Pmi campane per finanziare i rispettivi programmi di sviluppo e crescita nel territorio regionale.

Il programma, che prevede l’emissione di titoli obbligazionari per complessivi 148 milioni di euro, è stato avviato lo scorso 9 aprile con la prima emissione di minibond per 21,5 milioni di euro da parte di otto Pmi campane ed integrato da un secondo closing di 23,75 milioni di euro da parte di ulteriori dieci emittenti operative in Campania. Il portafoglio attuale, comprensivo dei titoli emessi nell’ambito del terzo e del quarto closing, è composto da minibond emessi da 32 Pmi campane per un totale di 75,95 milioni di euro. Cassa depositi e prestiti e Mediocredito centrale hanno agito in qualità di anchor investor dell’operazione, sottoscrivendo il 50% ciascuna dell’ammontare complessivo delle emissioni del programma. Per le Pmi campane, lo strumento dei Bond è un’alternativa concreta al tradizionale canale bancario per finanziare investimenti e capitale circolante attraverso l’emissione di Minibond assistiti dalla garanzia di portafoglio di Sviluppo Campania, che ha ideato lo strumento per conto della Regione. Il programma Garanzia Campania Bond prevede l’emissione di titoli obbligazionari da parte delle Pmi per complessivi 148 milioni di euro, con una garanzia della regione Campania pari al 25% dell’importo totale.

ad

Nei prossimi mesi si prevedono nuove emissioni fino a ulteriori ? 72,05 milioni per rispondere al notevole interesse mostrato dalle imprese campane: sono, infatti, 124 le Pmi che hanno presentato manifestazioni di interesse entro il 28 febbraio scorso, termine di chiusura previsto dall’avviso per l’accesso allo strumento.