Controlli dei carabinieri a Secondigliano (foto di repertorio)

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Ancora spari in strada a Napoli. Ieri sera, a tarda ora, l’allarme e’ scattato a Secondigliano, area nord della citta’, da tempo al centro di tensioni tra le cosche per il controllo del territorio. Il fatto e’ avvenuto in zona Largo Macello, in via Tagliamonte. Stando ad una prima ricostruzione, in due in sella ad uno scooter avrebbero compiuto una cosiddetta “stesa”, raid con spari in aria. Nel mirino c’era l’abitazione della vedova di Gaetano Marino, l’ex boss delle Case Celesti ucciso sul lungomare di Terracina nel luglio 2012.

ad

La notte tra mercoledì e giovedì, invece, i killer hanno fatto fuoco in due parti differenti della citta’. Ai Quartieri Spagnoli dove hanno esploso colpi di pistola in vico Giardinetto, contro un garage. Le forze dell’ordine hanno raccolto diverse testimonianze, comprese le dichiarazioni del titolare dell’autorimessa che ha escluso di essere stato vittima di richieste estorsive. Un’altra “stesa” e’ avvenuta nella zona della Torretta, in vico San Guido dove sono stati trovati cinque colpi esplosi contro un appartamento a piano terra. Si ipotizza come movente i contrasti nel mondo della droga.

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Riproduzione Riservata