L’attuale direttore regionale della Campania era, all’epoca dei fatti, vice direttore dell’Agenzia delle Entrate

Assoluzione piena per l’ex vice direttore dell’Agenzia delle Entrate, Gabriella Alemanno, attuale direttore regionale della Campania, nella vicenda giudiziaria che la vedeva imputata con l’accusa di abuso d’ufficio. Secondo gli inquirenti, nel 2013, l’alto dirigente del fisco avrebbe interceduto presso l’ente della Riscossione per garantire un pagamento dilazionato, altrimenti non spettante, ad una sua conoscente.

La vicenda processuale durata più di 6 anni – secondo quanto si apprende dall’avvocato di parte – non ha riconosciuto le tesi dell’accusa concludendosi con una sentenza di assoluzione piena per la Alemanno poiché il fatto non sussiste. I contenuti della sentenza sono stati resi noti dall’Avvocato Salvatore Sciullo che ha curato la difesa della ex Direttore Generale dei Monopoli e dell’Agenzia del Territorio.

ad

La Alemanno, nella sua lunga carriera, tutta interna all’Amministrazione finanziaria, è stata infatti Ispettore del Secit, Direttore dell’Agenzia dei Monopoli, Direttore Generale dell’Agenzia del territorio, Vice direttore dell’Agenzia delle entrate, fino all’attuale incarico di direttore regionale della Campania della medesima amministrazione.