I Carabinieri della compagnia di Battipaglia (Salerno) hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo, emesso dal gip di Salerno su richiesta della Procura salernitana, nei confronti di un’indagata, già direttrice degli uffici postali di Giffoni Sei Casali, frazione di Prepezzano, e di Montecorvino Pugliano, frazione di Santa Tecla. La donna è ritenuta responsabile dei reati di peculato e furto aggravato.

Secondo quanto emerso dalle indagini, la donna avrebbe sottratto dalle casse degli uffici postali da lei diretti una somma pari a circa 45mila euro; inoltre, mediante operazioni telematiche non autorizzate, si sarebbe impossessata di una somma superiore ai 500mila euro dai conti di numerosi correntisti.

ad

Alle indagini ha contribuito l’Ufficio Freud Management di Poste Italiane spa, sede di Salerno, “che ha consentito di ricostruire in maniera dettagliata e precisa la condotta criminosa della loro dipendente”, spiega il procuratore di Salerno Corrado Lembo.