TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Ultime ore, decisive, per sciogliere il nodo delle nomine ai vertici di reti e testate Rai. Ovvero, disincagliarsi dallo scoglio Tg1: risolto questo, si avrebbe l’effetto incastro, o effetto domino, per tutte le altre direzioni in predicato di essere rinnovate nel Cda convocato per mercoledi’ 31 ottobre. In caso contrario, l’amministratore delegato Fabrizio Salini avrebbe pronta una soluzione alternativa, e sarebbe esterna all’universo Rai. Si parla con insistenza di Francesco Piccinini, attuale direttore di Fanpage.it, giornale online con sede a Napoli appartenente al gruppo editoriale Ciaopeople Media Group.

ad

Una frangia di M5s – secondo quanto apprende l’agenzia giornalistica Italia – spinge per Piccinini in alternativa a tutti gli altri nomi circolati nei giorni scorsi, ritenendolo ‘spendibile’ per un ruolo di tale rilievo alla testata ammiraglia Rai, e piu’ lontano e’ l’accordo tra lega e M5s e piu’ salgono le chance di Piccinini, dicono le indiscrezioni raccolte dall’agenzia. Certo e’ che in caso di arrivo di un esterno Rai, la condizione per il direttore e’ di un contratto a termine, per tre anni, e con tetto allo stipendio come previsto dalla legge per queste aziende legate allo Stato, vale a dire 240mila euro l’anno.

Dal fronte della politica che governa, Salvini ha assicurato che nel vertice a palazzo Chigi con Luigi Di Maio non si e’ parlato di Rai, “e’ una questione che stanno risolvendo, com’e’ giusto che sia, Salini e Foa”.

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT