TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

“Negli ultimi 10 anni i verdi italiani quando si sono presentati in solitudine hanno preso percentuali dallo 0.2 allo 0.4; alle politiche non ci presentiamo con il nostro simbolo da 12 anni. Per ricostruire il nostro movimento dobbiamo ripartire dai territori costruendo alleanze e dialogo anche con il centro sinistra e pure con i 5 stelle. Solo governando potremo tornare a incidere altrimenti si trattera’ solo di estetica dell’ambientalismo”. E’ quanto dice Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale della Campania dei Verdi, che sta partecipando all’Assemblea della Federazione dei Verdi.

ad

 

A sostegno della mozione che sostiene i candidati co-portavoce Marco Gaudini ed Elisabetta Balduini, oltre alla Federazione campana, rileva Borrelli, “l’unica in Italia ad avere eletto un consigliere regionale, due consiglieri comunali a Napoli, Salerno e Caserta con il simbolo dei Verdi, e’ schierata quella delle Marche che alle ultime amministrative ad Ancona ha superato il 4%”. Oltre a questi anche storici esponenti del Sole che Ride della Puglia e della Lombardia, come l’ex senatore Natale Ripamonti (Lombardia), l’ex consigliere regionale Mimmo Lo Melo (Puglia) e l’ex assessore regionale Gianluca Carrabs (Marche).

“Immaginare di proseguire il percorso verde con chi negli ultimi 10 anni ha accumulato il piu’ alto numero di sconfitte, relegando il partito, tranne che in alcune realta’ territoriali, stabilmente sotto l’1%, ovvero nell’irrilevanza elettorale e politica, sarebbe un suicidio” affermano Borrelli e Fiorella Zabatta, quest’ultima vicesindaco di Pozzuoli dei Verdi. “Noi proponiamo di ripartire dai territori, dove, nonostante l’assurdo comportamento autolesionista dell’attuale governance del partito, abbiamo superato l’8% a Pozzuoli, il 3% a Napoli e il 4% ad Ancona. Fa tenerezza chi pensa che il successo dei Verdi tedeschi automaticamente possa essere travasato sui Verdi italiani. Come se bastasse fare copia e incolla”.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Riproduzione Riservata