Ermanno Russo, Maria Grazia Di Scala e Domenico De Siano

Partito azzurro sempre più spaccato. Si tenta la mediazione, in difficoltà il coordinatore regionale Domenico De Siano

Grandi manovre in Forza Italia per la scelta del capolista in vista delle elezioni regionali che si terranno il 20 e 21 settembre prossimo. Tramontata l’ipotesi di Sergio Rastrelli, che ha saggiamente fatto un passo indietro prima di finire impallinato dai franchi tiratori del partito azzurro, i nomi sul tavolo del coordinatore regionale azzurro Domenico De Siano sono due: Maria Grazia Di Scala ed Ermanno Russo.

Il nome della Di Scala (ischitana, presidente della commissione Sburocratizzazione del consiglio regionale, molto vicina ai Cesaro) passerebbe in caso di una mediazione tra le diverse anime del partito, dopo la decisione di Armando Cesaro di non candidarsi in aperto conflitto con la Lega di Matteo Salvini, che ha chiesto liste pulite. Mentre quello di Russo è un nome di rottura che si imporrebbe solo se ogni tentativo di ricomposizione saltasse.

ad