L'ingresso del pronto soccorso dell'ospedale San Paolo

Le indagini dei carabinieri del Nas sono state avviate nel 2018, ipotesi di reato di omissione in atti di ufficio e falso

Nelle scorse ore sono stati notificati 17 avvisi di garanzia ad altrettanti indagati, con l’ipotesi di reato, a vario titolo, di omissione in atti di ufficio e falso. Le indagini effettuate presso l’ospedale San Paolo di Fuorigrotta, dai militari dell’Arma, abbracciano un periodo che va dal 2018 al giugno del 2020. Durante gli accessi, i carabinieri del Nas si sarebbero imbattuti in condizioni igieniche allarmanti, con la presenza di sporcizia, insetti, formiche soprattutto. Lo stato di cose era stato più volte denunciato. Gli avvisi di garanzia hanno riguardato primari, manager, capiarea e infermieri, tutti in servizio presso l’ospedale San Paolo.

Riproduzione Riservata