Un locale con i cancelli serrati (foto di repertorio)

A Napoli, gli addetti alla ristorazione senza il sussidio resosi necessario dopo lo scoppio della pandemia

Flop della cassa integrazione in deroga. Una vera e propria tragedia dal punto di vista economico per chi è dovuto restare a casa, senza la possibilità di lavorare e sostentare le proprie famiglie. Secondo quanto denuncia Massimo Di Porzio della Fipe (Federazione dei pubblici esercizi, aderente a Confcommercio Campania) sono più di quattromila, a Napoli, gli addetti alla ristorazione (camerieri, persone impiegate in cucina, ecc.) che non hanno ricevuto neanche un bonifico per la cig in deroga. Di Porzio ha parlato di «pratiche bloccate». Il focus sulla situazione degli operatori della ristorazione, è stato realizzato dal quotidiano Il Mattino.

Riproduzione Riservata