lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeNotizie di CronacaL'ex sindaco si era fatto un impero da sei milioni di euro

L’ex sindaco si era fatto un impero da sei milioni di euro

Ventidue rapporti finanziari (di cui 3 aperti in Svizzera), 5 auto, 8 immobili ubicati a Gaeta, Roccaraso e Giugliano in Campania, quote societarie e una farmacia. E’ l’ingente patrimonio, pari a circa 6 milioni di euro, sequestrato al più volte sindaco di Giugliano in Campania (ed ex consigliere regionale) Giovanni Pianese e ai componenti del suo nucleo familiare.

A eseguire il sequestro, disposto dal Gip di Napoli su richiesta della DDA e dopo approfondite indagini economico-patrimoniali del Gico, sono stati i finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria. Pianese risulta indagato per fatti che risalgono al 2011 (quando era già sindaco di Giugliano in Campania) e nel luglio scorso – si legge in una nota – era stato destinatario di un provvedimento cautelare per 250mila euro corrispondente al profitto dell’evento corruttivo in cui era stato coinvolto l’imprenditore Benito Benedini per fatti attinenti l’approvazione del piano di lottizzazione nella zona di Lago Patria, chiamata “ex zona Ferlaino” in cui aveva interessi di investimento la società Progetto Grano Spa.

Le approfondite indagini sulle consistenze patrimoniali di Pianese “hanno evidenziato una disponibilità di beni non coerenti con le effettive fonti di ricchezza di cui il soggetto risultava ufficialmente titolare portando alla luce una evidente sproporzione tra i beni a esso riconducibili e le provenienze reddituali dichiarate”.

Articoli Correlati

- Advertisement -