Rione Traiano, ferito per una foto pubblicata sui social: in manette Luciano Divano che ferisce il cognato

Notte di sangue al Rione Traiano: Luciano Divano, pregiudicato 46enne, è stato fermato con l’accusa di essere l’autore dell’omicidio di Raffaele Guida, 48 anni. Le indagini sul caso sono arrivate già al punto di svolta. L’indagato è il titolare della pizzeria “I tre monelli”, davanti alla quale si consumò una rissa a cui parteciparono anche Mattia e Pasquale Legnante, i quali se la sono cavata, per il momento, con una denuncia a piede libero. Divano è stato sottoposto a lungo interrogatorio, in cui ha professato la propria innocenza.

ad

L’aggressione è avvenuta all’esterno della pizzeria, in via Tertulliano: una location non casuale. Stando alle prime informazioni raccolte, i fratelli Legnante si sarebbero recati nel locale per “chiarire” una discussione con Divano, volto noto agli archivi della polizia, oltre che esponente dell’omonima famiglia attiva nel traffico di stupefacenti tra Pianura e Soccavo. Nel “chiarimento”, si sarebbe inserito Raffaele Guida che avrebbe voluto fare da paciere, ma il suo intervento non è andato a buon fine tanto che è stato accoltellato senza sapere come: l’aggressore potrebbe aver sferrato un fendente nella rissa, senza intenzione di aver assassinato il 48enne. Sulla rissa, su cui c’è massimo riserbo, potrebbe essere intervenuta una quinta persona. Il movente parrebbe la pubblicazione di alcune fotografie pubblicate sui social.

Riproduzione Riservata