Il 49enne Luigi Aulisio, ferito nel corso di un agguato a Ponticelli

Fibrillazioni nell’area orientale di Napoli, botta e risposta tra i gruppi schierati a Ponticelli

Un botta e risposta tra i gruppi in lizza nell’area orientale di Napoli, a Ponticelli, nello specifico. Questa è l’ipotesi seguita dagli inquirenti per fare luce sulla matrice dell’azione che ha portato al ferimento del 49enne Luigi Aulisio (l’uomo, finito nel mirino dei sicari un paio di giorni fa). Stando alle indagini, il ferimento di Aulisio potrebbe essere la risposta al tentato omicidio dello scorso 8 ottobre, raid consumato nei confronti di Rodolfo Cardone. Quest’ultimo, va sottolineato, è estraneo a contesti camorristici, ma è legato da amicizia, al rampollo della famiglia degli ‘XX’ De Martino. Si registrano, dunque, fibrillazioni nell’area orientale di Napoli. Il punto sulle indagini è stato riportato dal quotidiano Il Roma, nell’articolo a firma di Luigi Sannino.