Mauro Felicori

L’addio alla Campania del manager bolognese

Ancora pochi giorni, poi Mauro Felicori, manager culturale bolognese, già direttore della Reggia di Caserta e da undici mesi commissario della Fondazione Ravello, sarà candidato alle prossime regionali in Emilia Romagna, non nel Partito democratico bensì nella lista che sostiene il governatore uscente Stefano Bonaccini. Felicori sarà infatti uno dei nomi che comporranno la lista ‘Bonaccini presidente’ nella circoscrizione di Bologna. «Bonaccini – ha spiegato Felicori agli organi di stampa – è il presidente che ha triplicato le spese per la cultura, ha detto che vorrebbe avvalersi del mio contributo e io ho accettato». Riguardo al suo incarico in seno alla Fondazione Ravello,  Felicori ha dichiarato al Corriere del Mezzogiorno: «Io sono quasi in scadenza di proroga, dopo i primi sei mesi mi è stato rinnovato il mandato commissariale, ma lascerò anche prima».

Riproduzione Riservata