L'ex deputato di Forza Italia, Amedeo Laboccetta

“In un appartamentino di Milano un vecchietto di quasi 90 anni trascorre da solo le sue le sue giornate. Deve espiare la sua pena ai domiciliari. Non puo’ incontrare ne’ congiunti, tanto meno amici. Neppure la sua cara moglie salvo permessi eccezionali. Il suo nome e’ Emilio Fede. Un tempo potentissimo direttore del TG4. Non entro nel merito del suo processo, ne’ della sua condanna a 4 anni e 7 mesi. Ma credo che nella Patria del Diritto e della Civiltà un gesto di pietà umana male non farebbe. Attorno a questo vecchio giornalista ed al suo travaglio da tempo e’ calato il silenzio”. Lo dichiara in una nota l’ex deputato di Napoli Amedeo Laboccetta.

“Mi permetto rivolgere, con grande rispetto, un garbato appello al Capo dello Stato. Il Presidente Mattarella credo sia un uomo sensibile e di profonda umanità. Sono convinto – conclude – che nessuno protesterebbe se al vecchio Emilio Fede venisse concessa la grazia”.