Il governatore campano: «Intesa Stato-Regioni? Non c’era nulla da firmare, è un compito che spetta al governo»

Sull’intesa tra lo Stato e le Regioni riguardante la riapertura delle attività per il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, “non c’era nulla da firmare” e che la Regione, in tal senso, ha deciso “di difendere l’unità nazionale anche contro l’orientamento deciso dal governo, il quale ha delegato alle singole Regioni il compito di decidere se l’epidemia c’è oppure no”.

Nel corso della tradizionale diretta Facebook del venerdì per fare il punto sull’emergenza Covid-19, il presidente della Regione ha evidenziato come la Campania abbaia difeso “l’unitarietà dello Stato contro la tendenza alla frantumazione in 20 ‘Regioni-Staterelli’ che non possono di certo certificare se esiste o meno l’epidemia, questo è un compito dello Stato”.

ad