La vendita avveniva anche attraverso un noto sito internet di annunci gratuiti.

I Carabinieri del Comando Provinciale stanno eseguendo una misura cautelare di applicazione del divieto di dimora a Torino e dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria nei confronti di 9 bagarini di origine partenopea, ritenuti responsabili a vario titolo ed in concorso di truffa e utilizzo di pubblici sigilli contraffatti in concorso. Gli indagati, attraverso un noto sito internet di annunci gratuiti o contrattando di persona l’acquisto di biglietti, in occasione delle partite di cartello del campionato di Serie A e della Champions League della Juventus, adescavano ignari tifosi disposti a spendere qualsiasi cifra pur di assistere all’incontro di calcio. Le Stazioni ferroviarie torinesi o i dintorni dell’Allianz Stadium erano i luoghi privilegiati dalla banda di truffatori per fissare lo scambio ticket e denaro in contante. La gioia degli acquirenti durava ben poco poiche’ la non genuinita’ dei biglietti veniva subito dopo smascherata al momento della vidimazione ai tornelli di accesso all’impianto sportivo. In 4 mesi di indagini i Carabinieri della Compagnia Torino Oltre Dora hanno accertato 9 episodi delittuosi di vendita fraudolenta.

I Carabinieri di Torino stanno eseguendo i 9 provvedimenti cautelari a Napoli, in quanto i destinatari dell’obbligo di firma e divieto di dimora nel capoluogo piemontese sono tutti residenti in Campania. La contraffazione e vendita di biglietti d’ingresso all’Allianz Stadium di Torino, secondo la ricostruzione fatta dai militari dell’Arma, riguardava gli incontri di calcio valevoli per il campionato di serie A (Juventus F.C. – Milan A.C. del 6 aprile 2019) e Champions League (Juventus F.C. – Atletico Madrid del 12 marzo 2019 e Juventus F.C. – Ajax del 16 aprile 2019). Complessivamente 16 gli episodi contestati. Nel corso di una odierna perquisizione, a casa di un indagato, i Carabinieri hanno altresi’ sequestrato ulteriori 8 biglietti contraffatti relativi a incontri di calcio Napoli – Milan e Milan – Inter. Sono ancora in atto altre perquisizioni.